Navigazione veloce

Gestione degli alunni che eccezionalmente si trovino a non partecipare alle lezioni di Educazione Fisica

Le lezioni di Educazione Fisica sono parte integrante e irrinunciabile dei curricola formativi, infatti la disciplina Educazione Fisica persegue propri traguardi di competenza riferiti all’aspetto motorio, alle abilità comunicative – relazionali, al rispetto delle regole e dei valori della socialità, allo stile sano di vita, all’assunzione di responsabilità e all’impegno per il bene comune. In considerazione, quindi, di questi importante compiti che il Ministero affida all’Educazione Fisica dobbiamo rilevare che ciò può essere portato avanti bene, solo se si traduce in un impegno costante e responsabile dei nostri Studenti, sostenuti dalla collaborazione vigile e presente dei Genitori.

 

Per una migliore organizzazione delle ore di Educazione Fisica,

 

SI DISPONE

 

  1. non è possibile “giustificarsi” per più di due volte a quadrimestre a meno che non ci sia specifica prescrizione del pediatra o comunque del medico di famiglia
  2. chi si “giustifica” deve comunque avere tutto il materiale necessario per accedere ai locali nei quali si svolge la lezione (ciabatte se la lezione in piscina, scarpe per la lezione in palestra)
  3. non è permesso per nessun motivo che l’alunno giustificato sosti in uno spazio diverso da quello in cui si trova l’insegnante
  4. l’alunno sprovvisto del materiale necessario per accedere alla palestra o alla piscina deve essere prelevato dai Collaboratori Scolastici, condotto a colloquio con il Dirigente Scolastico o con il Docente Collaboratore dai quali riceverà un formale richiamo verbale. L’alunno in oggetto verrà poi inserito in una classe a svolgere altra attività didattica.

 

Si confida nella preziosa collaborazione di tutti, verrà effettuato un monitoraggio con le rilevazioni dei docenti e dei collaboratori in merito allo svolgimento delle lezioni.

 

 

 

                                                                                                                    La Dirigente scolastica

                                                                                                                          Franca Baglioni